, , , , , , ,

PRIMO PIANO Il Presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti, scrive agli Associati e al Presidente di Confindustria Nazionale, Vincenzo Boccia.

versione printer friendly
Evidenziamo le comunicazioni che il Presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti, in questo momento di estrema difficoltà, ha inviato:

- agli associati, al fine di sensibilizzare il senso di responsabilità sociale d'impresa
- al Presidente di Confindustria Nazionale, Vincenzo Boccia, affinchè si faccia portavoce verso il Governo dell'urgenza di riavviare al più presto le attività produttive per non compromettere il futuro delle nostre imprese, fortemente internazionalizzate, che rischiano di perdere irrimediabilmente la propria clientela estera, avviandosi a un inesorabile declino.

Il Presidente Agrusti chiede alla Confindustria Nazionale di rappresentare con forza la necessità di consentire la riapertura di quegli stabilimenti che siano in grado di assicurare il pieno rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dal Protocollo dello scorso 14 marzo, magari rafforzandole.

Allegati

2020-03-31_Presidente CAA_Associati_lettera aperta (file .pdf - 68Kb)
2020-03-31_Confindustria Alto Adriatico_Confindustria_Presidente Vincenzo Boccia (file .pdf - 82Kb)